© 2019. Aqua Cristallina - via S. Pellico 108 - 10041 Carignano (TO) - PI 10131580010

succursale : Via Vittorio Emenuele III 153 - 80025 Frattamaggiore (NA) 

 

Case dell'acqua che cosa sono :

Erogatori di acqua trattata e purificata in grado di erogare acqua naturale gassata e lievemente gassata al costo simbolico di 0,05 cent./litro , ma non solo ;

  • queste strutture nascono con l'esigenza di sviluppare una coscienza ecologica che ci porti all'utilizzo del contenitore di vetro evitando la produzione di bottiglie di plastica estremamente dannose per l'ambiente.

  • Risparmio non solo in termini ecologici ma anche economici l'acqua delle casette viene mediamente venduta a 0.05 cent/litro rispetto ai 0,30 cent/litro della media delle etichette di acqua in commercio.

  • igiene e controlli , la depurazione avviene all'interno della casetta da cui viene erogata quindi massima igiene , al contrario della plastica che può viaggiare per chilometri su gomma e essere stoccata al caldo e al sole generando situazioni spiacevoli da un punto di vista della salute.

 

Quale depurazione avviene ?

La tipologia di depurazione applicata si chiama MICROFILTRAZIONE

In che cosa consiste ?

principalmente in quattro stadi di depurazione 

  1. Filtrazione a sedimento da 20 micron - una prima filtrazione in grado di bloccare le impurità più grossolane come sabbia ruggine e depositi che si possono trovare all'interno delle tubature.La filtrazione a sedimento è l’opzione di trattamento idrico più basilare a disposizione.

  2. filtrazione meccanica da 0,5 micron - il valore di 0,5 micron, indipendentemente dalla natura dell’elemento filtrante, costituisce un valore particolarmente significativo in quanto rappresenta una barriera efficace nei confronti di batteri, protozoi, alghe, piccolissimi sedimenti e fibre di amianto, cosa che invece non può assicurare un filtro con porosità maggiore.

  3. Filtrazione a carboni attivi - Questo metodo di filtrazione si avvale di un letto di carbone attivo, per ridurre contaminanti e impurità tramite adsorbimento chimico e, potenzialmente, della filtrazione fisica, in forma di carbone a blocchi.Ogni particella/granulo di carbone garantisce un'ampia superficie/struttura porosa, che espone la massima quantità di contaminanti alle zone attive dell’agente di filtrazione. Pertanto, 450 g di carbone attivo presentano una superficie di circa 40 ettari.Il carbone attivo agisce con un processo detto adsorbimento, col quale le molecole inquinanti dell’acqua vengono intrappolate nella struttura porosa del substrato in carbone. I filtri al carbone attivo sono i più efficaci per rimuovere il cloro, i sedimenti (quando sono in forma di carbone a blocchi), i composti organici volatili (VOC) emessi, ad esempio, dai pesticidi e i cattivi sapori e odori dall’acqua. Non sono efficaci per la rimozione di minerali, sali e composti inorganici disciolti.

  4. lampada UV - attraverso speciali raggi ultravioletti si sterilizza l'acqua che viene erogata , tanto per intenderci sono le stesse lampade che vengono utilizzate negli ospedali per sterilizzare ferri e ambienti , il tutti per una massima IGIENE e SICUREZZA 

 

Consigli pratici di utilizzo 

norme pratiche per un uso corretto 

ORARI DI APERTURA La casetta dell’acqua funziona 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

 

ISTRUZIONI DI UTILIZZO

  • Erogazione dell’acqua naturale e dell’acqua frizzante • La “casa dell’acqua” eroga acqua potabile sanificata naturale (liscia) e acqua potabile sanificata gassata (frizzante) e acqua potabile sanificata lievemente gassata (semi-frizzante).

  • qualsiasi tipologia di acqua costa 0.05 cent. al litro.

  • Introdurre il denaro nella gettoniera; sono accettate monete da 5, 10, 20, 50 centesimi e da 1 e 2 euro. (nelle casette dotate di gettoniera)

  • Posizionare la bottiglia pulita sotto l’erogatore prescelto e premere il tasto del prodotto desiderato.

Attenzione: l’impianto non dà resto.

MODALITÀ DI PRELIEVO

• Per ogni prelievo si possono riempire al massimo 6 bottiglie da 1,5 litri. Se si deve prelevare più acqua fare riferimento al buon senso e alle norme di buona educazione e permettere a chi ha poche bottiglie da riempire di passare avanti.

• Consigliamo l’uso di bottiglie in vetro, pulite prima del loro utilizzo.

• Non è consentito l’utilizzo di contenitori in plastica quali secchi, bacinelle, recipienti sporchi o di fortuna, che possono mettere a rischio di igiene il servizio o arrecare danno alla casa dell’acqua.

• È meglio consumare l’acqua prelevata entro 2/3 giorni dall’ erogazione : se le bottiglie utilizzate non sono perfettamente pulite o sterilizzate, possono contenere eventuali batteri in grado di deteriorare nel tempo la qualità dell’acqua.

• L’acqua prelevata deve essere conservata al riparo dalla luce e da fonti di calore.

NORME DI COMPORTAMENTO

• Rispettare l’ordine di arrivo e dare precedenza agli utenti diversamente abili, agli anziani e alle donne in stato di gravidanza.

• Non gettare alcun oggetto negli scarichi sottostanti agli erogatori.

• Utilizzare i tasti di erogazione con la dovuta cautela, senza esercitare un’eccessiva pressione e premendo nuovamente solo al termine dell’erogazione.

• Tenere i veicoli con il motore spento nell’attesa del riempimento dei contenitori.

 

È VIETATO:

1. toccare o sporcare in qualsiasi modo gli erogatori, la griglia ed il piano di appoggio sottostanti; fare attenzione ad evitare che i recipienti o altri oggetti vengano a contatto con gli erogatori in fase di approvvigionamento;

2. bere direttamente dagli erogatori;

3. far bere animali direttamente dagli erogatori dell’acqua;

4. lavarsi le mani direttamente dagli erogatori e qualsiasi azione contraria alle norme igienico‐sanitarie;

5. applicare o accostare ai rubinetti di erogazione dell’acqua dispositivi di vario genere per consentire diverse modalità di prelievo dell’acqua (es. canne, prolunghe, ecc.);

6. utilizzare l’erogatore per usi diversi dal consumo umano (lavaggio veicoli, pulizia stoviglie, pulizia personale, giochi, etc. );

7. far scorrere l’acqua senza alcun recipiente;

8. disperdere o abbandonare rifiuti di qualunque natura nell’area circostante.

 

 

NUMERO DI EMERGENZA

In caso di guasto o malfunzionamento della Casa dell’Acqua può essere contattato il servizio di manutenzione al numero verde di AQUA CRISTALLINA sas. 800.92.01.06 Per tutto quanto non elencato si fa riferimento a quanto previsto dalle leggi in materia di igiene e sicurezza, della salute pubblica e del regolamento di Polizia.

 

I controlli ai quali siamo sottoposti

1) NORMATIVA COGENTE E ALTRE FORME DI RIFERIMENTO

2) DESCRIZIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI

3) ANALISI DEI PERICOLI E RISCHI SPECIFICI

4) CORRETTA PRASSI IGIENICA

5) SISTEMA DI AUTOCONTROLLO

6) IGIENE E FORMAZIONE DEL PERSONALE

APPROFONDISCI.......